lunedì 13 novembre 2017



10 BUONI PROPOSITI per l’anno nuovo. 
(Ovvero mettiamoci avanti coi lavori!)

Buongiorno carissimi amici, amiche, pettinatrici e fans del travestimento (a Carnevale ma soprattutto in segreto!). Non nascondiamocelo, tra meno di due mesi inizia il 2018 e come ogni anno, reduci da feste di Natale inquietanti e da parenti che hanno dato un più calzante significato alla parola IMBARAZZANTE, saremo pronti a prometterci che tutto cambierà; ad illuderci che le cose miglioreranno e a sperare che gente tipo Salvini sparisca (ma soffrendo dopo essersi svegliato il primo dell’anno NERO, islamico, rifugiato e donna!). Lo so siamo in netto anticipo, ma come i grandi magazzini che vendono le luminarie di Natale a Settembre la Zia ha voluto precorrere i tempi!  Ecco quindi i 10 propositi:
(sono presi di sana pianta da internet) Sono una lista del 2013 ma praticamente -lo vedrete leggendoli- in realtà sono degli evergreen, promesse eterne, senza tempo come quelle che ci fanno TUTTI i nostri politici. Bisogna CREDERCI. Ah ah ah ah



 Ma vediamoli in dettaglio, diamo il via alla SAGA del credulone.

1. Smettere di procrastinare. (Lo farei se solo saprei cosa vuol dire! Ah ah ah)
2. Svegliarsi presto al mattino. (Perché? Che vantaggio potrei averne?)
3. Allenarsi almeno 3 volte a settimana. (Per arrivare in gran forma a morire o per essere sicuri di prendere i funghi ai piedi in piscina?) 
4. Magiare sano 6 giorni su 7. (E il settimo -in crisi di astinenza- friggere anche il caffellatte!)
5. Iscriversi e frequentare una palestra. (La prima l’abbiamo fatta tutti, la seconda….)
6. Tenere un diario personale. (Lo troverete liberatorio, ma attenzione a non lasciarlo in giro!)
7. Essere grati ogni giorno per almeno 3 cose.  La prima di non avere mai incontrato Barbara D'Urso e quindi di non avere ancora ucciso, la seconda di non esservi lamentati che in TV c’è solo della m*rda (dopo aver visto tutto il Grande Fratello VIP), la terza di non essere tra quelli che si lamentano del caldo ad agosto e del primo freddo a Ottobre!
8. Rifare il letto ogni mattina. (In effetti meglio rifarlo, fa persona ordinata ed in più è sempre meglio non lasciare tracce!)
9. Leggere un libro alla settimana. (Ma può bastare anche solo lasciarlo sul comodino per farlo vedere alle amiche quando vengono a trovarvi.) 
10. Meditare 15 minuti ogni giorno. (Basta farlo in macchina ai semafori o in coda la posto di trafugare le cose più disparate dalle vostre narici e lanciarle indifferenti fuori dal finestrino)

In alternativa io vi propongo di pensarci meno e di impegnarvi seriamente a d essere più feliciti nei giorni che ancora ci rimangono di questo merdoso 2017. Viviamolo tutto al meglio, non ce ne sarà un altro.
La vostra Zia Abby

mercoledì 1 novembre 2017

                      LA POSTA DELLA ZIA.
                                    I consigli di Zia Abby.




Carissimi amici, lettori, semplici conoscenti, minidotati e astenersi perditempo.
Vi scrivo dopo che -per tre giorni- su di me si è abbattuto un uragano carico di malessere e tristezza. Come mai vi chiederete!
Non volendo ho visto una puntata di Grande Fratello VIP e ora sono schiava degli psicofarmaci. Mi chiudo a chiave di sera per dormire ma ho sempre paura che entri la Ilary Blasi o di trovare sotto il letto uno dei sui ragazzi della casa. Ho avuto persino la sensazione che il postino stamattina -consegnadomi la posta- volesse dirmi : SEI NOMINATA!


Il mio medico-psichiatra mi ha convinta che la cura migliore è il metodo: "Chiodo schiaccia chiodo" e allora per vincere la mia fobia ho deciso che guarderò: Tu si que vales. Ma state tranquilli, avrò di fianco un infermiere con l'ossigeno, un defibrillatore e un esorcista (casomai riuscissi a vedere tutta la puntata!) Speriamo che l'immane sacrifico sia ripagato da una ritrovata serenità.

Ma torniamo a voi. Cosa potrebbe farmi felice allora se non affrontare le vostre letterine? Anche perchè sono in arretrato con la lettura. Dovete sapere che dopo Babbo Natale che (ribadiamo a forza casomai ci fosse qualche minorenne minorato alla lettura) NON ESISTE, sono la più bombardata da letterine, biglietti e multe (maledetti, maledetti!).
Ecco quindi le due letterine che ho scelto tra le migliaia di centinaia di decine che ho ricevuto.

Mi scrive "Credo in quell'uomo!" da Godo (una frazione di Russi in provincia di Ravenna) : Cara Zia sono una fan di quel bel "patatino" di Putin. Ti scrivo perchè non mi do pace di tutte le cattiverie che girano su di lui su Internet. Non mi capacito come non sia stato eletto UOMO DELL'ANNO  o abbia ricevuto una nomination per qualsivoglia premio Nobel. Non credo che lui possa essere una merda come lo descrivono, anche perchè sarebbe il Salvini russo e - ne sono certa- per diventare come il leader della Lega non ci si improvvisa; ci vogliono decenni di fancazzismo e una grande ignoranza di base!"


Risposta: Cara "Credo in quell'uomo" si capisce subito dalla tua dolce letterina, dalle frasi piene di amore e di dolcezza che hai nei confronti dell'omofobo russo che proprio non capisci un c**zo e mai l'hai capito. Che altro dirti che non potrebbe farmi incriminare? So chi sei e ti aspetto sotto casa per scambiare due chiacchiere amichevoli con te. Da sola o con una banda di ex scafisti che per soldi fanno e organizzano di tutto, dai compleanni, alle cresime ai trapianti di organi senza consenso delle vittime.

Mi scrive "Dolce di giorno, fredda di sera" da Vigarano Mainarda "Cara, adorata e stimata Zia Abby, come te sono una sostenitrice della grandezza dell'uomo politico Luigi Di Maio (oh mama! Cara Dolce di giorno smettila con le droghe dei discount! Sì subito risparmi ma poi -in crisi- ti ritrovi iscritta al partito della supremazia della razza ariana in un attimo!)


ti scrivo sdegnata per come i comunisti, la magistratura comunista e i giornalisti comunisti, sì insomma tutti vogliono metterlo in un angolo non riconoscendogli la sua immensa statura di uomo politico e l'importanza dell'essere giovani e sprovveduti sia in politica che nell'uso della lingua italina! Cosa ne pensi tu?"
Risposta: Cara Dolce di giorno, fredda di sera che poi ogni volta cambi bandiera (o anche solo l'asta....golosona!) vedi che c'è la fila per averlo quell'uomo, specie da parte di giovanili e ingrifate MILF sia dei guardiani della Galassia, sia da parte di un ente segreto della NASA che - dopo aver sentito un suo comizio- sostiene che sia un alieno.



Ti do un consiglio: Se hai già 18 anni e una propensione a stare sulla scena; fatti un giretto sul sito dei 5 Stelle. Con 200 clic di parte dei tuoi ex o con 450 LIKE dei tuoi parenti puoi partecipare a pieno titolo a Miss Mondo o -in alternativa- a candidarti alla presidenza del consiglio. Non hai un programma? Non ti interessi di politica? MA SEI GIA' DEI LORO allora! Ah vestiti da contadinella timida e fai le foto col viso imbronciato; l'espressione da incompetente ma ingenua. Per la Raggi ha funzionato.

La vostra Zia Abby

venerdì 13 ottobre 2017

SI FA PRESTO A DIRE : VORREI LA PACE NEL MONDO!


Buongiorno amici ed amiche del Rosatellum.
Parliamo ancora una volta di come siamo e come ci piace pensarci. Io spesso mi faccio una domanda: ma le persone brave, buone e belle che vediamo negli esempi costrutivi su internet, sui quotidiani e in TV dove sono in realtà? Io vedo molto più spesso gente incivile, arrabbiata e sgradevole. Subito pronta al litigio anche su osservazioni giuste. Bimbi che piangono al primo NO dei genitori e questi che li ignorano per la prima mezz'ora quando questi iniziano a strillare che neanche il cantante degi AC/DC ci può!

Quando un attore o una attrice straniera (ma solo quelle non violentate da Weinstein.. cioè quasi nessuna) dicono che degli italiani amano il loro saper assaporare i piccoli piaceri della vita io penso: ma dove? Davvero? Esistono ancora "questi" italiani o lo fanno solo i dementi e i ricchi?

Spesso vedo iniziative e messaggi su Facebook che incitano a cose così ovvie che solo un demente o un fruitore di FB, appunto, potrebbe arrischiarsi a pensare!
"Se sei contro la pedofilia firma!".....come si fa a non essere contro?

"Se sei contro la povertà firma!" e per la raccolta fondi organizzano un maestoso cockatil party a Villa D'Este a Cernobbio -che sarebbe come fare una grigliata di maiale per una raccolta di fondi di Vegani!-

"Se sei contro la violenza alle donne? Firma!" Casomai se sei contro lo sfruttamento della donne non andare più a puttane, dai lo stesso stipendio alle donne e agli uomini, a casa aiuta tua moglie e fai finalmente qualcosa anche tu; se il vostro rapporto è finito accettalo e se pensi di ucciderti ammazzati ma non trascinarla giù dal balcone con te.

In tempo di MISS ITALIA la domanda che più spesso ricorre alle candidate è : "Cosa desideri di più?" Le sventurate quasi mai dicono la verità (cioè smettere di darla via a chiunque per riuscire finalmente ad avere un posto in TV)


La risposta che ogni concorrente cerca di dire per prima soffiandola alle altre è: "Vorrei la pace nel mondo!"
Come fosse facile! Ve lo dimostro. Perchè ci fosse la pace nel mondo tutti dovrebbero essere felici. Non dovrebbero esserci inciviltà, razzismo, violenza, sopraffazione, omofobia. Tutti dovrebbero avere la possibilità di avere gli stessi diritti e doveri.
I romani di rispettare i doveri e il "bene comune", i napoletani di pensare che non sono "sempre speciali", i milanesi di sorridere e di essere educati, gli eterosessuali di pensare che loro non hanno scelto cosa sono così come nessuno lo fa (nè lo potrebbe fare).
Che la natura va difesa e che gli animali non sono giocattoli, che tutte le religioni -forse- sono una bugia se ci insegnano che la nostra è la migliore e che gli altri sbagliano.
Che raggiungere il "nostro obiettivo" non è più importante di rispettare ogni morale o principio.

Cara Miss Italia il prossimo anno chiedi il diritto al lavoro, di avere lo stesso potere e credibilità di un uomo, di diventare Papa o presidente del consiglio....è molto più facile che volere realmente la pace nel Mondo!
La vostra Zia Abby
 




giovedì 28 settembre 2017

         SOLO I CRETINI SONO ONESTI E SINCERI!



Cari amici ed amiche,fan di Facebook, odiatori, ma soprattutto cari voi che pensate : "Che idea del c*zzo mettere il moscio Baglioni a Sanremo!" dovete sapere che la vostra adorata (sono io, sveglia!) trova sempre motivo di soddisfazione nelle piccole cose -come anche nelle grandi ben inteso- della vita.

Per esempio avete visto la nuova faccia di Donatella Versace? Ha sfilato con le 5 TOP model degli anni '90. Sembrava la loro figlia...Per me beve sangue umano e ha stretto un patto col diavolo! 
Infatti nessun chirurgo al mondo avrebbe potuto ricostruire qualcosa su quelle rovine! 
Attendo fiduciosa il crollo tipo Vajont



In effetti uno dei motivi che mi tiene viva è la soddisfazione di sapere che agli altri va male, peggio che a me. Se per esempio JeanClaude dè la Fressange ( il mio parrucchiere etero...una rarità!) mi ha sbagliato la nuances del capello mi è di infinita consolazione sapere che la figlia della mia vicina ( che tutti pensavano fosse una piccola zoccola) si è dimostrata -alla prova dei fatti- un mignottone peggio della madre;  che il tipo che parcheggia il suo Porsche Cayenne di fianco al mio posto macchina (all'angolo e in divieto) aprendo la sua vettura, si sarà trovato sbigiottito nel trovarsi con le mani piene di merda accuratamente posta nelle maniglie. Oppure sapere che la griffatissima amica del Bridge del circolo del Golf:  Sissy de la Bernarda è stata vista dentro un negozio AUMAI (cinese con dentro imitazioni di tutti i tipi!)

                                      
La verità? Per quanto possa non piacerci non è più di moda l'onesta (ma da mo'), essere gentili e la sincerità.
Questa ultima è passata di moda un po' come vaccinare i bambini, pagare il biglietto in autobus, non mettere una parolaccia in una canzone di successo! Oggi va lo stile cafone-amichevole; essere razzisti ma decisi e risoluti come se si fosse unici affamati davanti ad un Buffet. Non guasta l'arroganza e quel certo non so che che solo la certezza di un munifico conto in Banca ti sanno conferire.

Essere sinceri a che serve? Arrabbiarsi o indignarsi non lo fa più nessun italiano. Al massimo se c'è un terremoto o ti ammazzano una figlia e dopo un mese l'assassino -confesso- torna in libertà, se cambi partito come le gonne ai saldi ( questa è per quella santa donna della Nunzia De Girolamo


che un po' sputa in faccia a Forza Italia, un po' dopo ci limona duro!) se parlano male di te puoi sempre dire che è tutta colpa del Pd e che Renzi è una m*rda. Non vai comunque tanto lontano dalla realtà e puoi arrivare al 25% dei voti (meglio se citando qualcuno o qualcosa a cazzo alla Di Maio!)


Siate falsi sempre e sinceri mai come il Sindaco di Seregno (il primo a sinistra) che è svenuto alla vista dei Carbinieri quando sono andati a prelevarlo per le accuse di essere un uomo compromesso con la 'ndrangheta. 



Chi si aspettava la macchina del Grande fratello VIP?


Un bacione.
La vostra Zia Abby



giovedì 21 settembre 2017


LA GAYA POSTA ARCOBALENO.

-consigli a chi; anche con la barba, si sente ragazza dentro-.

Care amiche e amici,
anche senza volere mi sto trasformando in una taumaturga delle "cose di cuore" e il mio appeal si sta rivelando sempre di più irresistibile per quella minoranza di italiani che ancora si ostina a voler essere "diversa" a tutti i costi anche sapendo di far piangere la Chiesa tutta!


Sto parlando proprio di voi petulanti regine "velate" che ancora vi ostinate a parlare al femminile quando siete tra amici ma poi vi fingete maschi  e dei più tosti con le vostre mamme, amici e parroci.

Voi che comperate la Gazzetta dello Sport e poi dentro, vergognandovene, ci mettete Vanity Fair, Tutto (prendendolo per un incitamento sessuale più che un titolo!) e Oggi Spose!
Voi che avete in macchina un caricatore di CD tutto Mina, Oxa e Carrà che tirate fuori solo quando fate le infornate di amiche alla volta di equivoci locali dediti a serate revival '70 dove potete finalmente rivelare la "Lola Falana" o la "Justine Mattera" che è dentro di voi.



Voi che sapete a memoria i testi di Cicale, di Maledetta primavera e di Muscolo Rosso e citate fiere e convinte le frasi più celebri di "Il Diavolo veste Prada!".
Voi che sapete la differenza tra un Lilla e un Rosa antico e che a occhi chiusi distinguete una seta selvaggia da un cretonne. Voi che avete in odio ogni sport e fate le feste in casa per la finale del festival di Sanremo con tanto di votazioni e premi finali.
Onestamente non so cosa ho fatto di male ma sto diventato una eroina di quanti su Facebook hanno una pagina con un nome normale e un cognome che è Orso, Bear o bearorso. Quelli che hanno solo foto e amici a petto nudo, in costume e in virilissime pose maschie davanti ai manifesti di Patty Pravo o di Rettore. Voi "ragazzi sensibili". Sì, dai; voi ricchioni insomma!  
Il mio terrore è di trasformami prima in una gattara (cit. Schiava dei gatti) poi in una vegana e infine in una amica dei "GAY".

Ma tantè qualcuno deve pur fare i lavori peggiori, a me hanno dato questo: rispondere alle vostre letterine, ai vostri quesiti e aiutarvi quando un affare di cuore vi assilla!
Poteva andarmi peggio e allora mi avreste vista succhiare un calippo mentre ballo su di una spiaggia aspettando di copulare con un vecchio imbottito di Viagra!


E veniamo subito a noi! LA POSTA ROSA

Mi scrive Trottolino amoroso e Du du dadadà ( sono in due?!?): "Cara Zia Abby,
sono un gay che non merita niente per le scelte sessuali che ha fatto! ( Ok è un a presa per il culo per quelli che ancora pensano che uno sceglie se essere gay o eterosessuale. )
Ti scrivo perchè ultimamente ho conosciuto due uomini che mi sono piaciuti moltissimo ma che avevano lo stesso piccolo problema. Uno è un signore elegante e raffinato sui 60, un altro un 32enne giovane e colto. Ma entrambi, al momento del... bisogno, me lo hanno presentato talmente mollo che se avesse avuto un manico potevo farci la polevere tipo lo Swiffer!
E' vero che per me conta tanto il sentimento, la dolcezza e cerco uomini che sappiano farmi ridere ma sarebbe meglio se la risata me la fanno fare dopo che mi hanno sbattuto come un polipo sullo scoglio! o no? ( sfondi una porta aperta....mamma che brutto modo di dire....!) Che fare?"

RISPOSTA:
Caro Trottolino amoroso, mi spiace per te ma non ho mai avuto esperienze di questo tipo. Sono quello che in gergo viene definita "una che fa resuscitare i morti" insomma sono talmente tanta che lo farei tirare anche a Formigoni....No...scusate ho decisamente esagerato!
Che dirti? MOLLALI! Di solito quando un uomo fa cilecca cerca delle scuse tipo:
a) E' la prima volta che mi capita.
b) Sai non ero a mio agio qui a casa tua.
c) Non è colpa tua... sei molto sexy.
Oppure : scusa ma mi sono distratto guardando il manifesto di La La Land ( ma questo se è davvero molto, molto gay!)
Se i tuoi due ...sfigati...-diciamocelo pure- avranno la faccia tosta di proporti ancora una cena e poi ....ammiccando....anche il Dessert tu previenili. Compera del gelato di panna e digli che vai matta di gelato al gusto puffo dopo averlo additivato di una generose spolverata della pillolina blu.

Se anche con questo stratagemma la serata non dovesse....sollevarsi, fattela una risata e mandali affanculo!

La vostra Zia Abby

sabato 9 settembre 2017

DOMANDE! 
( una rubrica "liberamente" ispirata a D di repubblica!)  

 

Cari amici, amiche, sostenitori di Salvini e anche voi gente a posto,
la Zia oggi, un po' come fa Sumsung con Apple, si è "ispirata" ad una rubrica che ogni settimana ci irradia di gioia da Donna di La Repubblica : DOMANDE.
E' una rubrica che io adoro anche perchè riesce spessissimo a sollevarmi il morale, a farmi sentire i capelli meno sfibrati e a farmi pensare che non sono poi tanto cretina.
Un esempio? Le domande in grassetto che seguono sono tutte vere, prese dal numero 797 di D , i commenti sono miei!




Le persone davvero vicine sono quelle che riescono a portarci davvero lontano anche soltanto per qualche ora? risposta : Sì ma davvero si chiamano spacciatori di roba pesante!

Siamo sicuri di sapere cosa succederà quando un'automobile pilotata da un robot dovrà scegliere se andare a sbattere contro un altro robot alla guida o investire un pedone? risposta : se i robot saranno fatti a misura d'uomo e l'incidente dovesse capitare di sabato, a tarda notte, non ci sono c*zzi il pedone è spacciato!

Se le giraffe fossero piccole come le formiche, le calpestereste? risposta : Sì con grande gioia e cercherei anche di spiaccicargli bene bene anche quelle strane cornina che hanno in testa!

La verità argentata delle notti d'estate è l'unica indiscutibile? risposta : Assolutamente sì poeta da baci perugina, ma cerca di smetterla coi libri di Coelho e di Moccia.!

Dopo che siete usciti da una stanza, per quanto tempo il vostro nome rimane ancora nell'aria? risposta : beh ci sono due variabili. Se le mutande mi fanno da filtro e da cosa ho mangiato prima!

Vi piacerebbe poter cambiare la data di nascita di grandi personaggi? risposta : Certamente sì.
Sposterei Beppe Grillo nell'era dei Tirannosauri (che erano carnivori e feroci). La Boldrini nell'anno prima che inventassero la parola. Salvini lo porterei nel 2500. Per quell'epoca gli italiani dovrebbero essere tutti intelligenti e senz'altro avranno trovato un rimedio contro le persone che non hanno niente da dire di vero e intelligente e sarebbe neutralizzato.

E ricordatevi : Le risposte rendono saggi ma le domande rendono umani!... Credo
La vostra Zia Abby

martedì 29 agosto 2017



IL PREMIO: ALLORA SCUSA SEI MEJO TE! 
 
Buongiorno amici ed amiche, come va oggi? Vi sentite stanchi, assonnati, senza forze? Altri vi direbbero che è colpa del ritorno a casa e al lavoro dopo le agognate vacanze. Io no! E' perchè oramai viviamo in un clima di pessimismo per il quale ci si alza ogni mattina certi che oggi sarà sempre peggio di ieri -che è stato pessimo come tutti avranno potuto vedere-. 

Io sono invecchiata, è normale anche per me, ma oramai non posso più giurare che quella gioia di vivere, quel sentirmi fortunata per quello che la vita mi aveva dato fino ad allora fosse ragionevole. 
Addirittura sono portata a pensare che io fossi esagerata e che non vedevo le cose brutte, le violenze, le disuguaglianze, l'abuso e la violenza del potere -che anche allora c'erano-.
Ma l'alzarsi con delle aspettative positive -per la nuova giornata- sono quasi certa non esisterà più
.
Ieri mi sono depressa leggendo questo piccolo scoop: a Taranto -nel 2017- hanno neutralizzato una bomba inesplosa della seconda guerra mondiale! A quando la stessa cosa con D'Alema? La gente si scandalizza per i compensi milionari di FazioFazio così non lo fa quando scrivono che Belen è una soubrette, che la Raggi fa davvero il sindaco e che Cracco fa i milioni spacciando patatine per piatti Gourmet! Oggi lo scandalo sono le continue notizie che l'Italia va bene...ma forse la direzione è il famoso BARATRO?
 
Le notizie sono e saranno sempre peggio anche perchè sembra che a noi italiani non faccia più schifo niente ma riusciamo a discriminare su tutto esattamente come fa il pubbico -pagato- dei vari quiz televisivi.


A proposito di showman strapagati Aldo Grasso scrive di Bonolis sul Corriere della sera: "Quando uno parla troppo (Bonolis è il re dei prolissi) significa che alla smodatezza di parole corrisponde povertà di idee". Assegniamo perciò -anche se a malincuore- il premio ALLORA SCUSA SEI MEJO TE ad Aldo Grasso anche perchè a leggere le sue parole -mentre ride ed è intento a pettinarsi i peli delle parti basse- sarà il furbo Bonolis che -di sottecchi- scorre le cifre del suo ultimo estratto conto.

Altro premio va a Valentino Rossi (simpatico ma evasore fiscale lo ricordiamo) sconfitto anche l'altro ieri. Prima è riuscito a fare la vittima con Marquez, poi con Lorenzo ora con Vinales (che va comunque sempre più forte di lui) e malgrado questo ha capitalizzato il tutto con un ricco contratto con la Yamaha malgrado oramai non sia più assolutamente veloce come gli avversari e compagni di squadra. Strameritato Premio: VALE allora scusa SEI MEJO TE! 



 
Premio ALLORA SCUSA SEI MEJO TE anche a Giuliano Pisapia ex sindaco di Milano che auto nominatosi nome nuovo; figura di spicco del MDP (la vera sinistra italiana con Bersani e D'Alema..sigh!) non riesce a mettere d'accordo nessuno e quindi avrà un fascino inarrivabile presso l'elettorato di sinistra steressato e incapace di reagire ma anche di capire chi sta con chi e dove sono le differenze tra PD e MDP (avete notato che nessuno parla più di idee e programmi?)


Chiudo dicendo che sono preoccupata perchè da 8 ore non ho notizie di esternazioni apocalittiche e geniali di Papa Francesco Coccoloso primo. Quanto mi mancano i suoi sermoni su quanto infelicità ci porta la ricchezza e quanta felicità dispensa l'essere miserabili quando li enuclea con la semplicità di un novello Forrest Gump di fronte ai suoi ingioiellati 300 Cardinali e Vescovi tutti con ville private e/o attici con piscina.

Vabbeh aspetterò.
La vostra Zia Abby

lunedì 31 luglio 2017




    IL BELLO E IL BRUTTO COME CONVIVERCI?


    Cari amici ed amiche, amanti del bello e giù, giù, giù fino ai patiti di Temptation island oggi la Zia vi pone una domanda: che cosa è bello e cosa è brutto? 
     
    A volte penso che ci vorrebbe qualcosa di magico, un concetto unico di BELLO da mettere sotto una teca al Louvre come il campione del metro o del chilogrammo. 

    Un sistema per poter distinguere oggettivamente quello che è brutto e quello che è al contrario, bello. 
    In questo modo potremmo poi impedire che chiunque nel campo della moda, dell’arte e della comunicazione potesse più propagandare il brutto.
    Parlo di certa moda che è talmente tanto “moda” da essere realmente brutta, cafona, legata al momento o che si fonda sul sensazionalismo, sul nuovo e basta

     
                                    Un esempio egregio di SUPER CAFONE spacciato per moda o eleganza.

     
    ma anche di molta Arte: Libri o Cinema o di Musica fatti apposta per il mercato. 
    Certamente parte di queste "proposte" possono risultare divertenti da vedere o da leggere, ruffiane e accattivanti perché facili da capire e/o che sanno cogliere l’ attimo "fugace"! Ah ha h ah
    Probabilmente però queste cose non hanno in sè la forza per durare e -inevitabilmente- il bello dentro. 
    Certa arte oggi è equiparabile a dei prodotti dei supermarket che possono essere carini e vendibili ma… deperibili quasi avessero una data di scadenza.

    A questo proposito mi scrive il giovane amico P.D.B. di Milano che si dichiara "Schiavo della Moda ma risparmioso!" che mi parla del suo dilemma. "Cara Zia Abby, anche io come te inseguo il concetto di bello e di elegante. Fosse per me mi vestirei solo di grandi marche, di capi attuali e di qualità, ma -sono sincero- ho quello che gli amici chiamano "Il braccino corto!" Come debbo comportarmi? Che fare?" 

    Caro Spilorcione ma non è vero che le cose belle costano molto.... Il problema è dentro di noi, nelle nostre insicurezze. Probabilmente anche un bel completino scelto con cura da AUMAI su di te sembrerà una cosa .... carinissima... carina, beh forse discreta...insomma....
    Probabilmente!....(Caro il mio "vorrei ma non posso!").
    Altre domande?
    La misericordiosa 
    vostra Zia Abby

lunedì 24 luglio 2017



               L'ILLUSIONE DI ESSERE MIGLIORI. 


Cari amici ed amiche e odiatori di Facebook,
quello che vi propongo oggi è un vero e proprio esperimento e riguarda la nuova "tendenza chic" L'ANIMALISMO (tanto che c'è chi vuole fondare un partito per questa causa e istituire il servizio sanitario gratuito!) Sono certa di non trovarvi tutti d'accordo ma è una cosa da tentare per riflettere insieme.
Il pezzo che leggerete è stato pubblicato da La Repubblica tempo fa.

"Una ricerca americana accusa: chi è ossessionato dal cibo "buono" si ritiene nel giusto su tutto. E si autoassolve da ogni egoismo.
Chi mangia cibi organici si sente superiore, come se avesse comprato un bonus di moralità da spendere in altri campi." di MICHELE NERI

 


"...Se di fronte alle virtù esibite di vegani, fruttariani, crudisti, fedeli amanti del bio e dell'organico, di patiti di menu ricchi di rintracciabilità... vi siete sentiti un po' snobbati, guardati dall'alto e con un misto di sacralità e supponenza, una ragione, a quanto pare, c'è.
"L'alone scuro del consumatore verde" è una ricerca scientifica che sostiene che, dietro ai consumatori evoluti, si nasconda un cuore poco empatico...e questa nuova ricerca ha suscitato scalpore ed è uno dei testi più analizzati dai siti di opinione del 2012.
Il perché....è semplice: divisi i soggetti dell'esperimento in tre gruppi, il ricercatore ha mostrato e fatto valutare al primo solo cibi organici e di poco sapore, al secondo gruppo comfort food, cioè piacevoli schifezze che fanno male al fisico ma bene all'umore, e al terzo gruppo ha assegnato cibi neutrali.

Poi ha chiesto a ciascuno dei gruppi due cose: esprimere, dopo aver ascoltato brevi storie emblematiche, il proprio giudizio su comportamenti trasgressivi; in seguito, di offrirsi volontari per un lavoro poco gratificante e non pagato.
Risultato: gli "organici" si sono mostrati più spietati nei giudizi e indisponibili ad aiutare l'altro. "C'è qualcosa nella scelta organica che fa sentire migliori e comportare peggio ", deduce il ricercatore, raggiunto nel frattempo da numerose mail di protesta e accuse di essere pagato dall'industria alimentare americana. "Scegliendo organico, è come se a quel punto avessero già compiuto il loro dovere, e potessero quindi permettersi comportamenti poco etici e asociali"."

Consiglio : Lo avete letto tutto . Ora rileggetelo sostituendo alle parole come  "vegano", "organico" e "consumatore verde" la parola "animalista"!


Dove voglio arrivare? Io non amo gli animali. Li trovo alieni alla mia vita. Non rinuncerei mai ad una vacanza perchè debbo accudire ad uno di essi. Inoltre vedo e percepisco tutto questo amore incrollabile per la causa "gli animali sono il meglio che c'è" ( facebook ne è un collettore oramai!) come il pedaggio da pagare per sentirsi " a posto" con la coscienza, i migliori?
Ci sono problemi che richiederebbero forze tempo e volontà: Poveri, vecchi, ospedalizzati, terremotati, cause civili, razziali, omofobia, femminicidi che hanno bisogno di attenzione, cura e tempo. Siete sicuri che dedicarvi "anima e corpo" agli animali (molto più carini, dolci e docili) non siano la scelta più comoda e anche ( voglio essere stronza sino in fondo) più alla moda?
La vostra Zia Abby

lunedì 17 luglio 2017

DELLE DONNE E DELLA BELLEZZA!
-tre anni dopo-


Buongiorno cari amici tutti,
era già da un po' che covavo l'idea di fare un elogio alla bellezza, ma lo voglio fare a modo mio; come sempre. La bellezza può essere tante cose, fisicamente è la SIMMETRIA. Più una persona ha le due metà del viso simmetriche più è vicino ai canoni di bellezza, intesa come armonia e perfezione dei tratti.
Sarà a me basta che abbia un conto in banca e sia abituato a fare regali spropositati! Ah ah ah ah
La bellezza come l'amore non è oggettiva e non si può misurare, ma puoi intuire se una persona è bella perchè se la intervistano dice sempre questa frase: "Sì essere bellissima mi ha aiutato nella mia carriera, ma l'importante è quello che ho dentro!" ( lasciando intuire che in molti hanno scavato per cercare!)
Oppure l'altra frase ricorrente è : La bellezza può essere un ostacolo perchè la GENTE a volte si ferma alla superfice! Mentre io ho tanto altro da dare! (e siamo sicuri che è così!)
La bellezza può essere trovare qualcosa di inaspettato, diverso, nuovo. Per esempio un attimo di cedimento in cui Gentiloni la smetta di dire che va sempre tutto bene e si tolga, per un attimo, i panni dell'eroe buono e minchione e ci dica le cose come stanno. Lo apprezzerei.

C'è chi riesce a trovare la bellezza nell'infinitamente piccolo (beh però quando è troppo piccolo....ma forse divago!) la si può trovare dentro di noi quando come in un colpo di fulmine ci rendiamo conto che la chiave della bellezza è fare pace con se stessi, amarsi un po' di più, aprirsi al mondo.


La bellezza la vede ogni giorno una mamma che vede suo figlio in maglia gialla che fa la saetta tra i trulli, una ragazza che ferma un momento di gioia facendosi fotografare dal suo amore su di una Vespa, al mare.
La bellezza la cerca -senza paura  di sembrare una "cacacazzi"-  chi pensa che gli animali non sono fatti per essere USATI e che meritino rispetto.

La bellezza la vedi in un ragazzo educato che è gentile e si preoccupa degli altri, in chi ancora ha la forza di alzare il culo dalla sedia e opporsi quando legge, o vede o subisce quella che ritiene una ingiustizia. 

Pochi gironi fa ho letto sulla pagina di "Madonna penitente" di facebook una battuta che mi ha fatto incazzare come una vipera. Eccovela : Le donne e gli animali capiscono solo il bastone! 
Non la troverete più sulla sua pagina perchè io e la mia amica Monica ci siamo talmente indignate per la doppia forma di razzismo -e di sottile consenso che in quanto donne (o animali) la violenza è legittima- che contattato FB abbiamo informato del contenuto violento e discriminatorio della vignetta ed è stato tolta.

La bellezza dunque può essere tutto questo e altro ancora. Impariamo a riconoscerla la troveremo in tantissimi momenti della nostra vita e ci farà star bene.

Un bacio al mio amore Palo Alto che mi sembra bellissimo anche quando dorme accanto a me mentre guardiamo un film e uno grandissimo alle mie amiche Barbara, Emanuela e Monica.
La vostra Zia Abby

venerdì 30 giugno 2017

MISSIONE  "MILANO MODA UOMO".
Diario della Zia nel rutilante mondo della moda.
-una riproposta aggiornata dopo 4 anni- 


Cari amici, amiche e così così (secondo come vi svegliate, perché in fondo siete delle principessine capricciose anche se avete 40 anni, qualche kg di troppo e la barba oramai brizzolata!).
Anche quest' anno, mi sono scordata, c’è stata la MODA dedicata all' uomo a Milano.

Il mio amico Concierge Roberto (un ragazzo sensibilissimo!...) sta impazzendo perché ha l’Hotel sempre pieno e si sta slogando entrambi i polsi a dare via le chiavi di tutte quelle camere! Come lo capisco. Proprio ieri leggevo su Cosmopolitan che, dopo il lavoro in miniera, la seconda occupazione più “usurante” è proprio il  capo ricevimento in Hotel!... Tutto il giorno dietro un desk a sculettare nervosi, dileggiare i clienti che non lasciano mance e commentare -tra uno e l'altro- le piccanti indiscrezioni riportate dalla donne che rifanno le camere! Un lavoraccio! Usurante.


Ora capisco il perché mi sono ritrovata sul cellulare tutte quelle chiamate di Suzy Menkes e di Anna Wintour ( della prima non ho mai capito cosa realmente faccia; della seconda se pratica safe bondage!). Mi supplicavano di andare ad assistere alle sfilate.
Si sa che quando i grandi Vip latitano ripiegano sempre su quelle come me; donne forti, belle e misteriose ma soprattutto vittime dei Gossips e più chiacchierate della moralità di una "Olgettina!"
Ad ogni modo, approfitto dell'occasione, per  smentire categoricamente di essere stata l’amante sia di Michael che di Janet Jackson (lo sanno tutti che il cioccolato lo voglio NERO COME IL PECCATO!) E anche la storia con Kristen Stewart non è mai andata aldilà di una decina di nottate divertenti (perchè si sa che io sono una all’antica! O forse no? Mah!)

Dicevamo della moda. Ho chiamato subito un mio carissimo amico stylist Simone (che tutti pensano essere gay....ah ah ah quanto vi sbagliate!) che mi ha caricata sul sellino della sua motoretta e mi ha fatto sfrecciare tra le strade chiuse di Milano brandendo centinaia di inviti che avrebbero fatto diventare invidioso anche Donald TRUMP. Io come una novella Audrey Hepburn mi sono messa tutta di lato, con le gambe accavallate ( perché col fatto che non indosso intimo l’ultima volta stando a gambe aperte ho preso la raucedine! ....Davvero!)

Le prime sfilate sono passate così, in un lampo! Ora ricordarmi di chi fossero e se mi sono piaciute non è facile. Le cose erano carine, ma giurerei di averle viste già tutte (beh negli anni in cui Gabbana mi batteva il pezzo -innamorato perso di me- e Domenico Dolce rosicava, mi ha regalato intere collezioni originali e carinissime... Non ne sono proprio sicura ma credo che si siano lasciati per colpa mia!). 
Ad ogni modo è stato tutto un vorticare di passerelle fantastiche, backstage intriganti e dopo cena FAVOLOSI!

Sta di fatto che, a cena da Giorgio Armani,  dopo l’ennesimo Margarita sbagliato (con cocaina al posto del sale! Fantastico) mi sono svegliata di botto e ho cominciato a gridare entusiasta  : “Ma sembrano veri, ma sembrano veri!” pensando di essere al museo delle cere di Madame Tussauds e accarezzando quelle che credevo essere le statue di Paul Smith e di Vivienne Westwood. Oh mama, erano loro in carne e ossa! Che momento di imbarazzo! Fortuna che da noi bellissime nessuno -oltre a un gran stacco di coscia e tanta disinvoltura- si aspetta anche l'intelligenza.
Un altro momento di grande "disagio" è stato quando mi sono svegliata -a sfilata conclusa- da Prada e ho gridato: Bellissimo; meraviglioso l’uso del colore Fluo per l’uomo…. ma, purtroppo, erano le tute di quelli delle pulizie che stavano pulendo la passerella. Ma lì è bastato chinarmi un attimo facendo finta di mettermi a posto la riga delle calze (che non avevo) che subito tutte la lesbiche del servizio sicurezza sono state dalla mia parte minacciando di picchiare gli esangui e risentiti manager di Prada! Che tesore!


Ma da Cavalli ho avuto la mia porca soddisfazione. Entrata nel backstage, mentre preparavano le modelle, il Cavalli in persona mi vede, mi blocca prendendomi per la mano e urlando mi spinge verso uno dei ragazzi che stavano vestendo le modelle dicendo : "Ti voglio! Devi sfilare per me!" Eppoi rivolto al suo staff : Questa mi valorizza anche gli straccetti del cazzo che vendo su Just Cavalli mica queste zombie slave che mi portate voi che confronto la Filippa Lagerback mi sembra la regina del carnevale di Rio!
Da Etro non sono voluta andare perchè siamo litigati! Quello tutte le volte viene a casa mia per una scusa o per l’altra, mi entra in camera da letto mi saccheggia il mio guardaroba e copiando da quello fa tutte le collezioni! Beh...quest'anno, per errore, non mi è entrato nella camera della filippina e mi ha fatto le collezioni tutte una stampa Batik? Caro Etro o mi devolvi parte degli introiti o spiffero tutto alla stampa!”

Ma la cosa più divertente è andare al dopo sfilata a casa della mia amica Maria Grazia Chiusi ( DIOR!) 
Una pazza. Tanto fa la strafiga iper seria nel suo ambiente tanto è divertente a casa sua. Scalza ( “Cosa ci ho scritto "Jo Condor" che spendo 2.800 euro per due pantofoline fatte in China!” sghignazzava probabilmente alticcia, indicandosi la fronte!) e con una tutina di ciniglia della OVS che usa e riusa da anni. Non so con cosa la lavi, ma quel color verde pavone che non è mai andato -e mai- andrà di moda, non gli si sbiadisce mai! 
(Volete un pettegolezzo? Ho quasi la certezza che la Mary G. debba essere di braccino corto perché -non volendo ah ah ah!- sono entrata nel suo bagno e ho visto la mensola dei suoi trucchi. Sopra c'erano la Cera di Cupra, la Prep per il marito e nella doccia un bagno schiuma della LIDL da 2 litri e mezzo al Melone e Mango! Mah!)

Beh che dirvi, è stata una settimana entusiasmante. La moda da uomo da ad ogni Stilista il modo di sfogare tutta la pazzia e la repressione che ha dentro. Per quanto mi riguarda io ora cado in letargo e mi risveglio solo per il 6 Luglio! Iniziano i saldi! Col cazzo che compro un paio di pantaloni di Versace al prezzo di un Mini appartamento in piazzale Loreto!
La vostra
Zia Abby

10 BUONI PROPOSITI per l’anno nuovo.  (Ovvero mettiamoci avanti coi lavori!) Buongiorno carissimi amici, amiche, pettinatrici e f...